Risoluzione delle controversie

Interrogandoci su che cosa renda efficace una comunicazione, appare evidente la differenza che intercorre tra quello che ‘diciamo’ e quello che per davvero ‘trasmettiamo’ all’interlocutore, ovvero l’impatto delle nostre parole.
Se nella teoria ci possiamo trovare tutti d’accordo, è nelle pratiche che le cose sembrano a volte farsi più difficili, in quanto a creare ‘impatto’ concorre un insieme di fattori, sia verbali che non verbali, sia di contesto che di relazione.
Concentrati sui contenuti da trasmettere, a molti sembra difficile l’utilizzare con consapevolezza la voce, il corpo, i gesti e tutti i micro segnali spesso inconsapevoli che accompagnano una interazione.

È per questo che si sente l’esigenza di mettere a disposizione una giornata di formazione ideata come un luogo di allenamento pratico, una palestra addestrativa dove alle fasi teoriche facciano seguito esercitazioni specifiche, in grado di rendere consapevole la complessità della interazione comunicativa.
Acuità sensoriale, calibrazione dei segnali non verbali, utilizzo consapevole del canale visivo sono i temi portanti delle esercitazioni volte a guidarci nella costruzione di una ‘scienza’ della relazione interpersonale.

Il corso è valido per l'aggiornamento formativo dei mediatori civili e commerciali.

Programma     

L'incontro fa parte di un percorso formativo dedicato alla comunicazione che include anche il seminario "Active speaking", Milano 8 ottobre 2020. È possibile partecipare ai singoli seminari oppure all'intero percorso.