Risoluzione delle controversie

La Segreteria Generale, sentito il Consiglio Arbitrale, alla luce del punto 1 dell'Allegato A al Regolamento e visto l'art. 36.3 del Regolamento, in data 25 marzo 2020 integra il proprio provvedimento adottato il 12 marzo 2020 come segue.

Viste le misure straordinarie ed urgenti adottate allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, a decorrere dal 16 marzo 2020 e fino al 15 aprile 2020 i termini per il deposito di tutti gli atti dei procedimenti, compresi i lodi, così come ogni altro termine previsto dal Regolamento, sono sospesi.

Ove il decorso del termine abbia inizio durante il periodo di sospensione, l’inizio stesso è differito al 16 aprile 2020. Con particolare riferimento ai lodi, venuta meno la sospensione, il termine residuo per il deposito, se è inferiore, è esteso a 30 giorni.
Le udienze arbitrali fissate a decorrere dal 16 marzo 2020 e fino al 15 aprile 2020 sono rinviate d’ufficio a data successiva al 15 aprile 2020.
Si invitano i Tribunali Arbitrali, ove costituiti, a disporre quanto prima in merito all’assegnazione di eventuali nuovi termini per il deposito di memorie e alla nuova fissazione delle udienze oggetto di rinvio.
Resta salva la facoltà del Tribunale Arbitrale e delle parti di stabilire diversamente, impregiudicato il rispetto dell'ordine pubblico.