Risoluzione delle controversie

#CAMperlaripresa

Dal 1° luglio 2020 è in vigore un pacchetto di iniziative straordinarie in materia di arbitrato, arbitraggio e mediazione civile e commerciale con l’obiettivo di rispondere a due centrali esigenze del mercato e del sistema Paese: da un lato, aiutare le imprese e i consumatori italiani e stranieri coinvolti in una controversia nata dagli effetti negativi del COVID-19 e, dall’altro, dare una mano al buon funzionamento del “sistema giustizia”.
Le misure prevedono riduzioni alle spese di avvio dei procedimenti di mediazione, accesso agevolato ai servizi, un nuovo procedimento arbitrale semplificato, che dimezza i tempi e riduce i costi rispetto al procedimento ordinario. Inoltre, si rilancia l’arbitraggio come soluzione ideale per ridefinire elementi essenziali del contratto diventati incerti post Covid.
Le misure nel dettaglio:

La novità: l’arbitrato semplificato, tempi più rapidi e costi ridotti

La procedura semplificata si applica automaticamente alle nuove procedure CAM introdotte dal 1° luglio in cui il valore della domanda sia inferiore ai 250.000 euro, salva la contrarietà di una parte: in tal caso si applica il regolamento arbitrale ordinario.
La procedura semplificata si può, in ogni caso, applicare a tutti gli arbitrati, indipendentemente dal valore economico, se tutte le parti, almeno nella fase iniziale dell’arbitrato, si siano accordate in tal senso.
La procedura semplificata prevede che la decisione sia sempre affidata a un arbitro unico. I tempi sono dimezzati rispetto all’arbitrato ordinario (tre mesi per il deposito del lodo); il numero di memorie è sensibilmente ridotto e si svolgerà, al più, un’unica udienza. Se nel procedimento ordinario i tempi per giungere ad un lodo sono in media 10/12 mesi, con il nuovo strumento i tempi si ridurranno a circa 6 mesi.
I costi sono ridotti in media del 30% sia per gli onorari CAM che per gli onorari dell’arbitro unico.
Scopri la Procedura di arbitrato semplificato.

L’arbitraggio per rinegoziare i contratti con l’intervento di un terzo

L’Arbitraggio è una procedura volta alla determinazione di un elemento del contratto non ancora definito tra le parti o sul quale le parti non abbiano raggiunto un accordo. La determinazione è affidata dalle parti stesse a un terzo neutrale e competente, l’arbitratore. CAM mette a disposizione clausole modello di arbitraggio per offrire agli utenti sia la sola nomina di un arbitratore, sia l’amministrazione vera e propria della procedura di arbitraggio.
Vai alle clausole.

Mediazione civile e commerciale: tariffe ridotte e incentivi

CAM, in via sperimentale e per le prime 300 domande di mediazione presentate entro il 30 settembre 2020, applica tariffe agevolate per aiutare imprese e consumatori coinvolti in controversie causate dal Covid 19. Il collegamento della controversia alla situazione di emergenza è oggetto di una dichiarazione della parte (ed è soggetta a verifica dalla segreteria a seguito di istruttoria).
Le agevolazioni economiche sono diverse a seconda dei servizi di mediazione scelto: vedi i dettagli.
Servizio di conciliazione ex D.Lgs. 28/2010
RisolviOnline
Fast Track Mediation